Skip to content

Prima di entrare, pulirsi le scarpe!

Il tema della staffetta di questo mese mi piace troppo! Per chi non lo sapesse la staffetta di blog in blog è un’iniziativa mensile in cui un gruppo di blogger si confronta con lo stesso tema e pubblica un post in contemporanea il giorno 15, declinandolo come meglio crede.

Torniamo a bomba… il tema di questo mese mi ispira proprio. Perchè? Facile: perchè non credevo che ci fosse così bisogno di buone maniere online, che ce ne fosse bisogno tra persone adulte. Ho tanti pensieri sul tema che andrò per punti, per non confondermi! I comportamenti  online che non sopporto e che sono molto molto maleducati:

1. seguimi che io ti seguo

Una cosa che non sopporto e che considero molto maleducata sono i blogger che ti arrivano sul blog, linkano il loro (ciccia tutti vogliamo backlink, ma metterli a cavolo anche no!) e ti scrivono: ti seguo, mi segui? No, non ti seguo. L’ho scritto tante volte, anche  preventivamente. Magari è solo una piccola cosa ma a me da molto fastidio. In un modo assurdo.

2. Spam di gruppo

Ma quanto è difficile gestire un gruppo tematico? Non avrei mai creduto. Veramente. Sarà che sono arrivata tardi su FB e ancora di più nei gruppi. Sarà che con la mia testa per aria mi è successo di far casino. Sarà che prima di entrare mi sono trovata a chiacchierare con amministratori gentilissimi che mi spiegavano quasi giustificandosi le regole. Sarà come sarà, ma mi sono accorta di quanto sia complicato. E di quanti spammino i gruppi ad oltranza. Ma perchè??? Pensi che possa portarti traffico? Mi sa che hai fatto male i conti.

3. Copia/incolla

Questa è la cosa peggiore. Ora, io non ho un blog ricco di tutorial e simili, però immagino il nervoso di chi si impegna a creare oggetti con tanto amore e passione, e poi si ritrova il suo lavoro copiato da altri.
Sono, poi, rimasta allibita quando ho trovato un pezzo di un articolo divertente di Enrica copiato nella parte iniziale di un post su vanity fair (no, il link non lo metto, che regalarle visite non mi va!). Voglio dire… non dovrebbero essere professionali?

4. La violenza

Qui ci sarebbe così tanto da dire e scrivere. Ho quasi timore a farlo. Io non credo che sia colpa di internet, ma, come sempre, delle persone. Chi scrive e fa certe cose online, non credo che parli in punti di fioretto. Se dai della zoccola ad una donna online solo perchè non ha paura, dubito che nella vita analogica quella persona abbia molto più rispetto. Solo che nella vita di tutti i giorni forse starebbe più zitta, perchè non è coperta dall’anonimato. Che copre i codardi.

E ora ecco l’elenco delle altre blogger che partecipano alla staffetta!

  1. Sara – Stelllegemelle – http://www.stellegemelle.com/search/label/di%20blog%20in%20blog
  2. Alessia scrap & craft – http://www.4blog.info/school
  3. Accidentaccio – accidentaccio.blogspot.it
  4. Ma la notte no!- www.malanotteno.wordpress.com
  5. Elisa – http://unaltracosabella.blogspot.it/
  6. Carla http://manidimammacarla.blogspot.it/
  7. Vita da Stre….mamma http://curvymommystyle.wordpress.com
  8. Norma – http://voglioilmondoacolori.blogspot.it/
  9. Simona –http://disoleediazzurro.wordpress.com/
  10. Federica – http://mammamogliedonna.it/staffetta-di-blog-in-blog
  11. Cristina – http://udinelamiacittaenonnapina.blogspot.it/
  12. Marzia- www.quellocheunadonnadice.blogspot.it
  13. Berenice – http://chiomadiberenice.blogspot.it/
Annunci

21 Comments »

  1. Bello sul serio l’argomento di questo mese e noi lo stiamo pure vivendo sulla nostra pelle, per certi aspetti. Mi prendo il week end per leggermi tutti gli altri e condivido il tuo dove posso, che non sia mai che serva a qualcosa?!?! :-)))

    Mi piace

  2. La pensiamo allo stesso modo su tante cose, ma sinceramente non avevo pensato alla violenza, forse perché (per fortuna) non mi è ancora capitata ma questa è davvero una cosa brutta, molto brutta.
    Ciao
    Norma

    Mi piace

  3. Il seguimi che ti seguo dà molto fastidio anche a me e anche lo spam di gruppo che però mi capita raramente perché su FB non partecipo quasi a gruppi proprio per questo motivo. Ma mi dà un fastidio inenarrabile quando ti aggiungono senza chiedere in anticipo a un gruppo (l’equivalente dell’iscrizione sine dubio alla newsletter via mail – e in quei casi sono molto ferma, non solo mi tolgo subito, ma scrivo anche due righe in cui ricorda alcune cosette sulla privacy).
    Sul copia/incolla sono d’accordo in linea teorica, anche se a mio avviso ogni tanto si sta dando un po’ troppa importanza al ruolo di blog privati e personali (cioè: con contenuti non soggetti a una redazione che approvi e pubblichi, ciò che inevitabilmente aumenta la qualità dello scambio e della scrittura) come proprietà di ingegno. Mi spiego: ovvio che sono proprietà di ingegno, nello stesso tempo, visto che nel mio lavoro accademico pubblico e scrivo in sedi e luoghi che sono ufficiali e soprattutto peer reviewed, per quanto mi riguarda ciò che scrivo sul blog è nella rete, senza vincoli. Io cito sempre, ovvio; preferisco di gran lunga che se qualcuno vuole usare un mio pezzo mi citi, altrettanto ovvio. Ma lo ritengo un atto che pertiene all’ambito della buona educazione, non della legalità. Ciò che voglio sia soggetto per davvero alla mia proprietà intellettuale lo pubblico con il mio nome e cognome in sedi, online o cartacee, acconce, e possibilmente prima gradisco che venga sottoposto a una valutazione pertinente che sia più ampia del mio proprio ombelico.
    Ciò non toglie, come dicevo, che capisco e condivido la sostanza di quanto scrivi.

    Mi piace

    • Il tuo punto di vista lo trovo interessante, tocca aspetti della questione su cui non mi ero mai soffermata. Penso che sia assolutamente deprecabile “il copia incolla”, é anche vero che, laddove il copiante non percepisca denaro in virtù di ciò che ha fatto passare per suo, é abbastanza inutile accanirsi. Personalmente se scoprissi di esser stata copiata, lo riterrei piuttosto lusinghiero; ovviamente non mancherei di rivendicare la paternità del mal tolto. Se invece chi ha copiato avesse percepito un compenso, mi arrabbierei e cercherei di segnalarlo all’editore. Sai mai che decidesse di pagare anche me! 😉

      PS Phro, io ti seguo. Mi segui anche tu?

      😀

      Mi piace

  4. Io non ho mai scritto “io ti seguo tu mi segui” Però un paio di volte mi è capitato di commentare un post e aggiungerci il nome del mio blog, perchè di alcuni che si erano iscritti al mio non riuscivo a reperirne il link, così pensavo di facilitare se il/la blogger che avevo commentato avesse poi voluto venirmi a trovare…è scortese anche così? Perchè allora non lo faccio più…

    Mi piace

  5. Dei punti che hai detto quello che mi irrita maggiormente è la violenza coperta dall’anonimato. Sono d’accordo su tutti, ma la codardia dell’insulto da tastiera mi dà enormemente ai nervi.

    Mi piace

  6. Iniziativa curiosa
    Ora commento i punti:
    1) concordo e vale anche per me; seguo i blog che m’interessano realmente e voglio essere seguito per lo stesso motivo, senza alcun vincolo o scadenza.
    2) questo è abbastanza fastidioso ma, ahimè, fisiologico…
    3) non lo sopporto ma, se proprio devono farlo, ALMENO che citino la fonte originale
    4) più che anonimato direi distanza. Però non escludo che certa gente sia maleducata anche nella vita reale.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: