Skip to content

La cronaca è morta

fatti-300x300Io di lavoro maneggio dati. I dati non tradiscono: parlano da soli e tu devi solo capire che stanno dicendo. Un po’ li devi interpretare, certo, ma evitando soggettivismi. Per questo trovo particolarmente strano (in realtà volevo scrivere ripugnante) il modo in cui in questi ultimi giorni sono stati riportati dei fatti.

Sapete che ho l’embolo facile sulla questione ‘vaccini’. Il modo in cui i giornali hanno trattato nel corso degli anni la vicenda, dando spazio a chi spazio e voce non meritava è parte colpevole del livello di disinformazione attuale. Che riportino il monito del presidente della repubblica come tante anime pure mi disgusta non c’è male. Il sensazionalismo ha fatto danni che l’etica professionale avrebbe dovuto evitare.

Poi c’è la questione dolorosa e triste di una mamma e dei suoi due gemelli. Un episodio triste, su cui si dovranno accertare responsabilità, raccontato nel modo più scabroso possibile. La sorte di chi non c’è più non è così interessante, come il sollevare il caso aborto, parola su cui si sale velocemente sugli scudi.

Infine c’è la questione segretaria. Perchè a quanto pare non era abbastanza pruriginoso definire la stretta collaboratrice di Mr Esselunga alto dirigente aziendale. Segretaria fa più share, in un paese maschilista come il nostro, dove si sa come fanno carriera le donne.

Quasi, quasi è meglio che diventino un enorme galleria di gattini i giornali. Tanto la cronaca è morta…

Annunci

3 Comments »

  1. Anche il pubblico dei fruitori mi sembra morto assai, almeno quando leggo le notizie online i commenti mi fanno rabbrividire per il pressapochismo, l`allorismo, il benaltrismo, il qualunquismo, l`analfabetismo e tutto il resto che termina in -ismo.

    Allora forse veramente si meritano solo gattini.

    Mi chiedo solo se sia un meccanismo concomitante, sono le notizie che li hanno resi così, è l`analfabetismo che rende le notizie così o che altro.

    Mi piace

  2. Le notizie sono fatte per creare disappunto e invitano gli imbecilli al commento. Mai letto tante bestialità nei commenti. La maggior parte delle persone si limitano a leggere il titolo e non vanno altre, ma commentano, sbagliando.

    Mi piace

  3. Quanta mi incaçççO Lucia quando leggo certe notizie anzi quando noto la superficialità di certe notizie, in questo periodo poi qui da noi si legge di tutto e di più, la parola giornalismo non si sa più cosa significhi, di certo non quello per cui è nata.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: