Skip to content

Godersi il secondo figlio

image

2 ore di auto, 3 di volo, 1 di autobus e infinite perdite di tempo in mezzo. Ecco quante ne ho dovute fare per poter stare un po’ sola, soletta con il mio piccoletto.  Senza casa da sistemare,  senza spesa da fare o file alle poste e bollette da pagare, senza lavoro in arretrato da finire, senza un fratello da non far ingelosire. Solo io, lui e una presentazione ad un convegno (più o meno).
Eh si, perché io dovevo volare a Glasgow causa EURO 2015 e tutti insieme non si poteva andare, ma almeno lui doveva venire con me. Com’è viaggiare con un bimbo piccolo senza il papà?  Facile se hai comunque un supporto, e io avevo la mia amoca/collega con me per ogni emergenza.
A parte l’ansia da pre tutto (pre-partenza,  pre-viaggio, pre-presentazione), è stata una bella esperienza soprattutto nei momenti in cui la mia unica priorità era spupazzarmi il pupetto.  Il quale si è ampiamente goduto questa mamma solo per lui, per di più in modalità… open bar h24! Si è adattato a tutto, povero amore, in cambio tante coccole in esclusiva. 
Però in valigia ci sono 4 regali per l’altro, a cui, prima di partire, ho douto promette che lo avrei portato pure a lui qui-dove parlano il glasghese e poco l’italiano- di portarlo anche con il papà- ma prima, mamma, mi porti a me solo!

Annunci

3 Comments »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: