Skip to content

Elasticità, ovvero come sopravvivere in equilibrio

La sveglia stamattina è suonata presto: avrei dormito di più, ma quello piccolo mi ha svegliato, riaddormentandosi e lasciandomi in balia dei miei pensieri. Tra un po’ sarò bis- mamma: non vedo l’ora, ma allo stesso tempo ho un po’ di timore. E’ normale. Sarà un momento delicato che arriva in un momento delicatissimo a livello di organizzazione familiare.
mamme-equilibrio

dal sito mamme creative

Pensavo anche, però, che a questo giro so una cosa che prima non immaginavo. L’unico modo per farcela è non decidere oggi che mamma sarò. Come andrà dopo che hai figli non lo puoi mai sapere (leggetevi questo post di Silvana!). Non solo: l’immagine della mamma che ti sei fatta in testa non è detto che sarà la tua. Anzi: è probabile che non lo sia, visto che tu sarai la mamma che tuo figlio ti farà essere. Quando si aspetta un figlio, il primo sostanzialmente, si legge molto: libri, blog, forum, articoli. Una cosa che oggi mi colpisce sempre è che in tanti di questi ci sia una forte dicotomia No/ Si. Coosleeping: no, si? Svezzamento: no, si? In braccio: si o no? E le 50 sfumature di grigio (senza cinghie, lacci e frustini!) in mezzo? Eppure ci sono tante mamme che pensano veramente che ci voglia un si e no per tutto. Poi diventi mamma e scopri che non può essere così. Perchè non potrai essere la mamma che ti sei creata in testa. O almeno non in tutto e per tutto. E questo non è per forza un male.
Non è possibile essere una madre perfetta. Ma ci sono milioni di modi per essere una buona madre (Jill Churchill).
Ecco, a volte noi mamme ci fissiamo che esista un solo modo per essere una brava mamma e che quello sia il modo perfetto. E ci facciamo del male, ma lo facciamo anche a chi è intorno a noi, alle altre mamme, per le quali abbiamo sempre una parola poco gentile, una critica più o meno velata, un giudizio pesante più delle pietre.
Annunci

10 Comments »

  1. Grandissima verità! La perfezione e la coerenza non sono di questo mondo, noi siamo persone in continuo mutamento, come i nostri figli ovviamente, ed ogni giorno è un imparare a relazionarsi e a conoscersi. Cambiano loro e cambiamo noi, hanno una bella o una brutta giornata loro e lo stesso capita a noi! La mente spesso ci ingabbia troppo, quindi rimaniamo nel presente e cerchiamo di fare del nostro meglio in base ai mezzi che abbiamo. Io la vedo così ☺️☺️☺️ Un abbraccio.

    Liked by 1 persona

  2. Verissimo!!! A volte ho notato che sono una mamma “diversa” nell’arco della stessa giornata! Perchè a volte devi essere compagna di giochi, a volte sostegno, a volte tifosa, a volte educatore (beh, questo in realtà sempre!). Assolutamente a fagiolo la citazione di Jill Churchill 🙂
    In bocca al lupo per tutto!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: