Skip to content

Ultimo miglio

Ok, ci siamo. Mi manca l’ultimo miglio. Il ragazzo qui, nella pancia, pesa già quasi come suo fratello quando è nato. Si lo so, le misure non sono precise, lo so. Però piccolo non è, ecco… in teoria mi manca un mese. In teoria, perchè la gine non è tanto convinta che arrivi a termine: l’utero ha iniziato ad accorciarsi e Gambalunghino ha la testina molto, molto bassa. Dire che la cosa mi dispiace sarebbe una palla paurosa. Me ne starò buona qui, fino al 20 di febbraio, dato in cui organizzerò una sessione di pensiero collettivo con tutte voi: mi raccomando segnatelo sull’agenda! Mi dovete mandare vibrazioni positive!

seconda-gravindanza-termine

La casa è di nuovo silenziosa. Un gran casino e con la necessità di una pulitina approfondita, ma senza lamenti, strilla, urla o cartoni in sotto fondo.Ok, lo ammetto: questa influenza mi ha messo piuttosto in crisi. Soprattutto rispetto all’arrivo di Gambalunghino. Se ho fatto così tanta fatica a gestire il Pupo in questi giorni come sarà con due? No, non è stato il post di Piky a mandarmi nel pallone. Sono di più gli scontri sempre più frequenti con il pupo a mettermi pensiero. Siamo due teste dure, è vero. Lui ha reagito alla mia gravidanza con tanto affetto verso il fratello che ancora non ha visto, ma con scatti di rabbia verso di me incredibile. Un po’ io sono quella dei no, quella che si impunta. Oddio, sarei più per poche regole chiare sempre quelle, ma nella realtà sono circondata da eccezioni il che rende più difficile tutto. Mio marito ultimamente ha piuttosto da fare, così loro si vedono molto poco e nel poco tempo cerca di giocare tanto con lui (giustamente). Io ci passo giornate sane in cui non posso giocare e basta. Lui la differenza non la coglie, sulle movitazioni, ovviamente. Le nonne, che te lo dico a fare, fanno le nonne. Lui è sempre bravo, sempre qui, sempre lì. E gliele passano tutte. Io no. Morale: quando me lo tengono due ore poi ho due ore di capricci a morire. Sarà una fase?

Altra cosa che mi mette pensiero è la fatica fisica. La verità è che, nonostante tutto, io sono fuori dal tunnel. Da un pezzo. Il Pupo non porta il pannolino da più di due anni, possiamo dire di dormire (certo scriverlo dopo stanotte sono poco credibile, ma diciamo che le notte in bianco sono eccezioni), possiamo andare in giro senza problemi e con pochi carichi visto che il passeggino giace abbandonato da qualche parte già da un po’. Tra una ventina di giorni si riparte. A volte penso che sarebbe statao meglio non aspettare 4 anni tra uno e l’altro. Poi mi dico che con due bambini sotto i tre anni forse sarei esplosa. Non so. In queste cose tendo a pensare che una regola non esista. Veramente credo che una regola non esista in quasi tutto ciò che riguarda i bambini, soprattutto quelli piccoli. Ora vi lascio e inizio a fare un po’ di preparazione psicologica. No, non al parto, che già vi avevo spiegato come a me non sia andata così male la prima volta. Mi devo preparare a tutti i consigli non richiesti e pareri che mi pioveranno addosso tra un po’, nonostante io sia alla seconda gravidanza. Sapete com’è… siamo in un mondo di ostetriche ed esperti di puericultura…

Annunci

17 Comments »

  1. che dire? credo che i tuoi siano timori legittimi, ma poi ti accorgerai che i secondi tediano meno dei primi, e che il tempo con due vola il doppio! ma la fatica c’è, eccome! col secondo io ho abbandonato la tetta per il biberon, e devo dire che è stato un sollievo multiplo! ognuno ha le proprie strategie… in bocca al lupo!

    Liked by 1 persona

  2. Ciao Lucia, direi proprio un flusso di pensieri! Ma credo tutto nella norma, del resto ‘è tutto un equilibrio sopra la follia…..’. Anche tra i miei tre mostr … cioè cuccioli ci sono 4 anni di differenza senza volerlo, e devo dire che per me è stata positiva, ho ingaggiato la grande ad aiutare, facendola sentire importante e poi ho preso quello che è venuto… Coraggio, sarà una bellissima ri-esperienza!!!! Noi poi siamo qui a incitarti!!!!

    Liked by 2 people

  3. Ho scritto il post, l’ho pubblicato e subito dopo ho pensato a te. Mi son detta ora Lucia mi uccide…però il succo di tutto quel che ho scritto era, o per lo meno voleva essere un altro, e cioè che per quanto possa essere difficile, faticoso e quanto altro, non ti ci soffermare troppo, perché passa ed anzi molto velocemente!!! degli aspetti pratici, passeggino, pannolino e cose così non ti preoccupare troppo, perché che i secondi sono più avanti e più precoci, non è una balla ma la conseguenza di avere un esempio dentro casa e anche te sarai più preparata e organizzata ad affrontare, che so, un’uscita o una cena fuori. Su questo ti tranquillizzo perché sarà davvero più semplice.

    Liked by 1 persona

  4. concordo che ragionare per regole e teorie sia del tutto inutile, coi bambini…dai, ce la farai! I primi tempi sono duri ma poi si prende il ritmo, tutti, anche i fratellini…parola di mamma tris esaurita 😉

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: