Skip to content

La lista dei regali, aka: come sopravvivere ai parenti

Il pupo è figlio unico, nipote unico di zii e nonni. Per poco, è vero, ma ancora lo è. Immaginate che cosa può essere il Natale. Perchè il Natale è per i piccoli, ma anche per i grandi, a cui piace fare contento un bambino, e avendone uno solo a disposizione si sfogano il giusto. Me ne sono resa conto l’anno scorso. Il pupo è stato sommerso di regali. Sinceramente: troppi. E infatti ha giocato in questo anno con solo tre cose (che avevo suggerito di comprare oppure ho comprato direttamente io, perchè per quanto pessima madre possa io essere conosco abbastanza il pupetto in questione) delle venti ricevute. Un paio le ha toccate tre volte in tutto: in compenso occupano un sacco di spazio. No: non sto esagerando.

E visto che noi di spazio, anche a casa nuova, non ne abbiamo in eccesso, e che tra poco sarà anche meno, e che ha fatto il compleanno da poco e ha già ricevuto una buona dose di plasticosa giocattolosità, e che credo che lui sia fortunato per il bene che gli vogliono e non per i regali che gli fanno, quest’anno ho deciso: faccio la mamma stronza. Faccio la lista dei regali a cui chiederò di attenersi scrupolosamente. Lo so, può sembrare antipatico ma quest’anno va così. Anno prossimo? Peggio! Essendo due…

La mia lista sarà così (metti che qualche parente legga queste pagine!):

1. Giochi della Brio: qui ho gioco facile. Ho già parlato con mio fratello e la ragazza, mia mamma e a breve con mia suocera. Il pupo adora il suo trenino di legno. Ci gioca per ore. Gli accessori Brio sono compatibili con quello che già ha, per cui a breve faccio un mega ordine, con tutte cose che lui ha esplicitamente richiesto (tipo la locomotiva con il bottone che chiede da due anni!). E poi li sparpaglio per le varie case! Sarà molto divertente fare il giro delle case per vedere cosa Babbo Natale ha dimenticato da chi!

2. Lego o compatibili lego. Insieme al trenino e agli attrezzi di legno occupano il 60% del suo tempo gioco e il 90% di quello che gioca da solo.

3. Consumabili creativi: colori di tutti i tipi (pennarelli, cera, acrilici…), pongo, set di manipolazione, album da disegno, fogli colorati da ritagliare, colla. Quello che vorranno.

4. Libri

STOP! Banditi assolumenti giochi plasticosi, ingombranti, chiassosi e pieni di pile. E pure i pupazzi che oramai si fila solo i suoi due o tre preferiti e stop. Meglio un regalo in due che regali da una persona sola.

E voi? Come vi regolate? Darete instruzioni? O preferite farvi travolgere dai regali? Sotto con le vostre esperienze e i vostri consigli!

Annunci

23 Comments »

  1. Ormai sono passati i bei tempi a M. chiede e- book per il reader e qualche giornata da passare solo come e S…. che poi, credo siano i regali più belli… Ma quando era piccola ed era sommersa da inutili giochi sonori ( che io odiavo!) ne lasciavo solo due otre in camera e gli altri li ritiravo fuori a poco a poco, così le sembravano sempre nuovi…. 🙂

    Mi piace

  2. Mi accodo alle madri che pilotano i regali altrui. E pace all’anima di tutti.
    A volte faccio un mega ordine online e distribuisco in base al badget che mi viene riferito. Siamo tutti più sereni e se qualcuno se ne ha a male si attacca…o si ritrova con il plasticoso sotto il suo divano 😁

    Liked by 1 persona

  3. Per fortuna nonni zii e cugini anche l’anno scorso (pupo di 3 mesi) e per il compleanno mi hanno chiesto indicazioni sui regali e devo dire si sono strettamente attenuti alla lista…credo farò così anche per Natale, di qui all’infinito! Mio figlio poi gioca pochissimo coi giochi, per ora preferisce che gli si legga un libro, quindi credo che i libri la faranno da padroni nella nostra lista!

    Liked by 1 persona

  4. A genitori, suoceri e zii do qualche “consiglio” e alcune cose le ho comprate io direttamente e poi distribuite..però sono loro a chiedere.. Agli altri parenti dico qualcosa solo se chiedono..
    Anche Aurora è figlia e nipote unica di nonni, zii (tanti), bis nonni e ha tanti cugini…e anche noi abbiamo fatto da poco il compleanno…perciò capisco in pieno…

    Liked by 1 persona

  5. La nostra sinergia e’ troppo forte e mi fa sbellicare. Guardati il post di oggi e saprai come ci siamo regolati anzi come si sono regolati i nonni perché io come te a spendere soldoni in plastica non ci sto e non voglio giochi che suonano, assolutamente no! Che poi non se li calcolano di striscio e va a finire pure che si accendono nel cuore della notte facendomi venire un colpo!

    Liked by 1 persona

  6. Ben pensato Lucia. Anche io non sopporto chi fa regali “inutili” come ritengo tutti i giochi plasticosi. Sì ai libri, giochi creativi dove si colora si crea ci si sporca, sì alla busta per comprare qualcosa di stagione (spesso ripiego su scarpe o abbigliamento, e poi faccio mostrare l’acquisto) così siamo tutti più sereni senza sprechi. I miei figli, anche il piccolino, passano tanto tempo con i pennarelli.. Hanno molti molti giochi che non guardano nemmeno di striscio, di conseguenza li turno. ogni settimana circa passo con un grande sacco e ci metto dentro quelli che trovo in giro sparsi per la sala, dando loro altri e così via.

    Liked by 1 persona

  7. Hai ragione Lucia…ma non mi piace quando parli dei giocattoli”plasticosi” fatti al tuo bambino per il suo compleanno…non sembri affatto una mamma stronza anzi…ma ricordati che in questi contesti non conta il regalo conta solamente il pensiero…

    Mi piace

  8. Innanzitutto ciao! Ti avevo perso con il cambio blog e ti ritrovo ora bella appanzata! Bene!
    Poi, io normalmente blocco i miei e mia sorella, generalmente mi chiedono e io consiglio o compro direttamente, poi tanto facciamo il Natale insieme e i regali sono tutti sotto lo stesso albero.
    Il resto di amici e parenti lascio fare, tanto non sono troppo nocivi; i miei suoceri capitolo a parte: li sentiamo e vediamo poco, non ci si può permettere di chiedere o espreimere.
    Inoltre avendone due ravvicinatissimi come età ho adottato il metodo grande regalo da poter condividere, quest’anno ad esempio cucina con tutti gli acessori.
    Per i compleanni generalmente ci regaliamo un weekend fuori, un parco attrazioni, cose del genere. Qui con i parenti è più facile: viviamo lontani e quindi non regalano niente, solitamente qualcosina quando andiamo a trovarli, ma chiedono sempre e normalmente sono vestiti.
    Forse sono bravi perchè li ho addestrati bene fin da subito???

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: