Skip to content

i-read: Manuale di sopravvivenza per pessime madri

9788865866214

La prima volta che sono capitata sul suo blog, ho pensato che lei fosse proprio brava: schietta, diretta, ironica (molto), sincera. E parecchio rock! Avendo avuto modo di incrociarla, e fidandomi delle sensazioni a pelle, non posso che considerarla pure parecchio simpatica. Insomma, quando è uscito il suo e-book Manuale di sopravvivenza per pessime madri non potevo non leggerlo.

Il manuale è un e-book piccolino che si legge tutto di un fiato, perchè scorre veloce, veloce. Io ieri sera mi sono eclissata approfittando di un attimo di distrazione di pupo e marito e me lo sono divorato. Anzi bevuto. Cosa mi è piaciuto soprattutto? La schiettezza con cui tira fuori tutte quelle cose, piccole o grandi, su cui ogni mamma si schianta. E di cui magari non ha voglia di parlare, per non sembrare di lamentarsi forse. E l’approccio stra- pragmatico alla maternità.

“... non c’è davvero niente di così deplorevole nel tuo modo di essere mamma. E capire che si può essere madre in modo anche diverso dal nostro è alla base di quel rispetto che ci ripetiamo così spesso vogliamo infondere ai nostri figli“.

club-pessime-madri

Sarà che io non credo nelle madri perfette, nè in quelle pessime, ma solo nel fatto che ognuna è madre a modo suo, capirete quanto mi sia divertita a leggerlo. Tra l’altro, penso sinceramente che ogni madre in attesa del suo primo figlio dovrebbe leggerlo: perchè se ti spaventi leggendo quello che con molta sincerità Lucrezia scrive, allora forse ti sei fatta un’immagine della maternità troppo perfetta. Non è così: fattene una ragione e vivitela!

Questo post partecipa al venerdì del libro di Paola di Home made mamma

L’ebook di Lucrezia è disponibile su amazon o su 40k in formato epub.

Annunci

11 Comments »

  1. Non ci crederai…me lo sono scaricato proprio prima!!! Stasera lo divoro anch’io e oggi io e te abbiamo pubblicato un post molto simile, ti rilancio la palla e vai a scaricare il mio, che tra l’altro sei proprio nel periodo giusto! ;-))))

    Mi piace

  2. Sono d’accordo ^_^ quella nella vignetta sono io almeno una volta al giorno, altro che alla settimana 😀
    Solo che purtroppo le madri pessime qualche volta esistono davvero… Ma non sono quelle che mettono i figli davanti alla tv per un’oretta o urlano un po’ troppo o si lasciano sfuggire una sculacciata in un momento di esasperazione

    Liked by 1 persona

  3. Girovagando in rete ho scoperto anche io il “club delle pessime madri” e avrei anche voluto dedicargli un post, se non fosse che avevo paura di ripetere cose già dette da chi ha già divulgato il verbo :)))) grazie per il consiglio, non sapevo esistesse l’e-book e comunque condividere certi pensieri credo sia liberatorio per chi si “confessa” e per chi, prima, pensava di essere sola! Ultimamente ho scritto di quanto mi senta una cattiva mamma…perché sto in un periodo stressantissimo e a volte non vorrei altro che fuggire il più lontano possibile da tutto e tutti. Sì, anche da lui :((((

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: