Skip to content

4 Consigli in caso di Bimbi Nannano

imagesIo non mi faccio illusioni. O forse mi preparo solo al peggio: anche il prossimo (o la prossima) potrebbe essere un bimbo nannano! E allora mi ricordo e mi regalo 4 consigli, che magari possono essere utili pure a voi.

Diventa Napoleone.

Dormi ogni volta che puoi, in ogni luogo, ad ogni orario. Se ce la fai: dormi pure in piedi! Ragionamenti come “Ma tanto ho solo un quarto d’ora, non vale la pena”, tu non puoi permetterteli. Per fortuna, la carenza cronica di sonno ti farà presto capire che pure cinque minuti alla sei di sera sono degni di essere dormiti. I micro sonni potrebbero essere la tua unica ancora di salvezza per mesi e mesi. E se funzionavano con Napoleone e Leonardo perché non dovrebbero funzionare con te?

Scegli bene con chi parlare

C’è solo una cosa peggio di una mamma che non dorme: una mamma che non dorme e non può lamentarsene con nessuno. Attaccare pippozzi in giro sulle ore di non sonno ha un effetto terapeutico sulla povera mamma assonnata. Io c’ho aperto un blog sopra! Questo è vero a patto di trovare il giusto orecchio. Le altre mamme vanno valutate con cura. Attenzione alle mamme di altri bambini nannano: potrebbero essere messe peggio di voi! E non c’è nulla di peggio come non potersi lamentare perché tanto lei lo può fare di più! Il tuo pupo non dorme da due anni? Lei ha tre figli a distanza di due anni uno dall’altro: non ha mai dormito per sei anni. Il tuo si sveglia alle 2 ogni notte e sta sveglio fino alle 6? E che sarà mai! Il suo ha scambiato il giorno con la notte! Mi sono spiegata? Poi, ci sono le mamme dei bambini nannasi. E peggio ancora se sono mamme di bambini ghiri! In teoria sarebbero la nostra salvezza, anche perché sono così sconvolte dalla differenza di orari che proveranno sincera pietà. Il loro sguardo pietoso non vi ricompenserà dell’invidia che proverete quando con aria da agnellino vi dirà: Ma come fai? Io non ci riuscirei! Sarà che Gesualdo dorme dalle 8 di sera alle 10 di mattina da quando ha 10 giorni! Mai fatta la poppata notturna! Le mamme dei bambini ghiro vanno evitate peggio che la nutella quando si è a dieta. Se ne incontri una, la tua unica speranza è convincerti che sia una cazzara. Punta le mamme di bambini normali. Bambini che mediamente dormono, ma che ogni tanto fanno fare una notte in bianco ai propri genitori. Bambini che hanno fatto le poppate notturne un numero ragionale di mesi, non 36 come il tuo. Bambini normali insomma! Le loro mamme sono l’orecchio ideale. Sanno di cosa parli perché lo hanno sperimentato saltuariamente, non ti creeranno troppa invidia.

Non assecondarlo

Di fronte ai bambini sonnambuli ci sono genitori di due categorie: quelli che li assecondano e quelli che no. Se il tuo è un vero bimbo nannano, il mio consiglio spassionato è di non assecondarlo. Mai giocare in sala con loro e le lego alle 2 di mattina, mai accendere Frozen o Cars alle quattro in soggiorno. Mai assecondarli! Questi sono lussi che si possono permettere i genitori di bambini normali, voi no. Per voi tutte le notti saranno così. Mettete una poltroncina comoda in camera sua, imparate a muovervi di notte come un ninja, mandate a memoria tutti i tasselli del parquet che scricchiolano. E se riuscita a raccontare favole o cantare ninna nanna dormendo siete i miei miti assoluti!

Resistere, resistere, resistere

Voi ora non ci credete, lo so, ci sono passata, ma prima o poi dormiranno. Il problema è quando arriva questo prima o poi. Per alcuni scatta intorno all’anno, per qualcuno intorno ai tre, con l’ingresso in materna, qualcuno deve arrivare alle elementari. E voi dovete resistere con ogni forza che avete. E sperare che sia prima e non poi. Al massimo sarà durante l’adolescenza!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

9 Comments »

  1. Ciao. Posso portarti un’esperienza personale? Dormire nei cinque minuti liberi l’ho sempre fatto, ma lo puoi fare solo al primo figlio. Poi, non è molto praticabile.
    Parlare con le mamme normali? Effettivamente hai ragione, forse è meglio. Io, però, ho sempre trovato giovamento nel parlare con chi sta peggio di me, perché pur dispiacendomi -sinceramente – per loro, mi hanno fatto rivalutare quel che io pensavo una tragedia.
    Per i punti Non assecondateli e Resistete, hai piena ragione! Guai a giocare con loro, guai a mollare!
    Ora, ti posso consigliare un libro? Sei la persona giusta: in gravidanza, amante dei libri, con figlio nannano. Forse già lo conosci, ma io l’ho provato, funziona.
    Il linguaggio segreto dei neonati, Tracy Hogg.
    A presto, momfrancesca.

    Liked by 1 persona

    • Io alla Hogg dovrei accendere un cero! Veramente! Grazie al,la versione soft del suo metodo sono riuscita a far addormentare il pupo velocemente, invece che in quaranta minuti! per il resto… conto sull’asilo! Il pupo dalle 9 alle 4 è lì, spero mi basti per fare dei sonnellini!!!!! Grazie dei tuoi commmenti sentiti! 🙂

      Liked by 1 persona

  2. Io lo sai che sono mamma bis di nannMAI…rientro forse nella tua categoria di quelle che stan peggio e da evitare come la peste ma dopo una notte di merda, mi alzo, leggo il tuo post e mi faccio un sorriso 🙂

    Mi piace

  3. Uh come hai ragione. Anche per noi sono abbondantemente passati tre anni prima di vedere qualche spiraglio di luce e il consiglio in cui mi ritrovo di più è il secondo: se non puoi fare nulla per dormire e farlo dormire, almeno trova qualcuno con cui sfogarti. E’ l’unico modo per non impazzire! (e comunque qualche micro pisolino aiuta!)

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: