Skip to content

Ciao Nonna

Questa settimana è morta mia nonna. Era molto anziana,  certo, ma il distacco è sempre brutto e doloroso. Con lei se ne va un pezzo della mia infanzia, della bambina con le trecce bionde che cercava la barretta di Kinder nel primo cassetto della credenza.

Mia nonna non ha avuto una vita facile. I suoi genitori morirono sotto un bombardamento durante la seconda guerra mondiale.  Suo fratello più piccolo decise che non voleva più vivere che lei era ragazza.  Il suo primo figlio è un angelo del cielo: una volta non si parlava di sids. Poi ha avuto altri due figli: mia madre e mio zio. E mio zio è schizofrenico, e lo è da quando eri matto e parole come diversamente abile non avevano significato (che neanche oggi ad esser sinceri. Sono false cortesie per lo più per sentirci bravi e continuare ad ignorare i drammi che ci sono dietro. Perché il dolore e l’amore che ci sono dietro nessuno può saperlo, se non c’è passato per un pezzetto almeno di quella sofferenza). Quando 11 anni fa è morto mio nonno sembrava persa.  Sono stati anni pesanti per mia mamma,  che si ritrovava a far da madre alla sua.
Mia nonna non ci stava più tanto con la testa. Però gli era preso un “rincoglionimento buono”, quello per cui la memoria diventa breve come quella di un pesce rosso. Aveva mille paure,  soprattutto nei confronti del pupo,  che litigava sempre con lei ma che cercava subito appena entrava a casa di mia mamma.
Di fronte a tutto questo, la sua morte è stata dolce. Si è spenta nel vero senso della parola,  senza dolore, senza sofferenza. Sentendo il vuoto che resta in una situazione così,  una situazione “giusta” per accogliere la morte, durante il funerale non ho potuto non pensare al dolore di chi è vicino ad un familiare malato, di chi ha perso un compagno di vita o peggio un figlio. A quanto sia sciocco temere la propria morte per sè e quanto sia forte temerla per il dolore che si lascia ai familiari,  ai figli, a chi hai scelto per la vita. E ho pianto un altro po’.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: