Skip to content

Caro 2013,

eccoci qua allora. Finalmente ti togli dalle palle finisci il tuo turno lavorativo. Ho scoperto solo ieri che tu dovevi essere il #duemilacredici. Ecco, io non lo sapevo: sarà per quello che t’ho dato poca fiducia? Forse, chi lo sa. Ad ogni modo, avrei da chiederti un paio di cose. Si, proprio oggi che te ne vai. Le chiedo a te, che sono già in confidenza. Insomma, tu lo sai come son fatta: è un anno che ci sopportiamo a vicenda, per cui… Ecco io vorrei che tu dicessi questo paio di cosette al tuo amico, al 2014, che magari tra anni vi capite meglio. No, perchè a me non mi capite mai.

Non ti chiedo di diventar ricca, simpatica o figa. No, tutto sommato mi va bene così. I soldi aiutano per carità, ma non mi pare che rendano più furbi. Anzi. E manco tanto più felici. Non sarò la Cortellesi (ma lo sai che dicono le assomigli? Si lo so, non c’hanno gli occhi, ma a me fa sempre piacere), ma non sono neanche Miss Acida 2013, per cui mi accontento del mio quoziente di simpatia. Per la figaggine.. che dire, son campata bene finora, non morirò perchè non sono Belen. Certo che se la pancia calasse un pochino…

Ma queste, caro 2013, son bazzecole, e tu lo sai. Io ti chiedo di dire a quello che viene dopo di te di andarci piano per il 2014. Che per correre non ho più il fiato. Non chiedo una corsia mezzi pesanti, ma un limite centro abitato. Quello si!

Ti chiedo, poi,  un po’ di serenità. Non un barile, non un secchio, ma diciamo un kg o due, che il mezzo cucchiaio di cui quotidianamente disponiamo in tre non basta. Portane soprattutto al marito, che io ho il metabolismo della serenità più lento e se me ne dai una puntina ci vado avanti per giorni. Lui invece c’hai il metabolismo alto, e me ne consuma tanta, e se non la trova…

Ecco. Io, in tutta sincerità, non credo di essere stata tanto esosa. Tra l’altro, 2013 mio, quest’anno con me non ti sei concentrato proprio per niente. O almeno molto poco. Non mi hai fatto arrivare in tempo neppure i pacchetti di Regala un libro a Natale. E non uno, ma tutti e due! Ti pare?  E va bene che avevi da fare a far contento qualcun’altro, ma qui, te lo dico da amica, si lamentano tutti di te. Mi sa che potevi fare meglio, sai? Allora facciamo così: tu chiedi questa cosuccia da niente per me al 2014, ed evita di dargli consigli tuoi che mi pare non sia il caso. Ok? Fai buon viaggio verso il cimitero degli anni passati.

Tua, con affetto

Lucia Malanotteno

Annunci

15 Comments »

  1. Post grandioso!
    Comunque consolati, Lucia, il pacco con tutti i regali per mio figlio (nonni compresi) é arrivato ieri mattina! Diciamo che la cosa si é perfettamente inserita nel Natale di emme di quest’anno (di cui ho ampiamente raccontato sul mio blog, e non mi dicano che il blog non é terapeutico). Per il resto é stato un bell’anno, non mi posso lamentare. Ti auguro un fikissimo 2014!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: