Skip to content

i- read: Economia del bene comune

Visto che oggi il mondo dovrebbe finire, vi parlo di un libro che prova ad immaginare un nuovo mondo. O almeno una nuova economia. Di mercato. 
Il libro è un bel saggio, scritto in modo semplice e scorrevole che può leggere tranquillamente chi non si interessa di economia come chi è un “esperto”. Sono arrivata a questo libro grazie ad uno studente che seguirò per la tesi, uno di quelli che amano quello che studiano e cercano di farsi idee oltre i libri di testo. Sono pochi quelli così, anzi sempre meno, ma quando ne arriva uno è una boccata di ossigeno! Il bello di questo libro è che propone un nuovo modello economico, partendo da quello attuale per arrivare a qualcosa di nuovo, a tratti utopico a tratti molto concreto. Mi piace questa partenza dall’oggi, perchè mi fa sperare in un nuovo modello economico. Non li voglio demonizzare, ma certi approcci non mi convincono perchè partano da presupposti difficilmente condivisibili da larga parte della popolazione: la minoranza ha sempre torto! Qui si vuol superare il brutto dell’economia di mercato, senza uscire dal mercato ma ritornando al vero significato della parola concorrenza (cum + currĕre = correre insieme), lasciando per strada l’avidità, il money for money. 

A me il libro è piacuto molto, mi ha fatto riflettere soprattutto. So che una puntata di report è stata dedicata all’argomento, ma non l’ho vista! Magari cercatela, guardatela e poi decidete se leggere questo saggio. 


Questo post partecipa al venerdi del libro di Paola (homemademamma)

Annunci

3 Comments »

  1. Interessante! Anche se ti confesso che un po' diffido delle visioni un po' visionarie (scusa il bisticcio) tipo la decrescita felice. Ma qui il discorso diventa complesso. Se lo trovo lo leggerò senza'altro.
    Ne approfitto per fare a te e alla tua famiglia tanti cari auguri di buon Natale e sereno anno nuovo!

    Mi piace

  2. grazie! anche a te e alla tua famiglia.
    Il libro m'è piaciuto perchè non è così fuori dal mondo come la decrescita, ma ha un approccio molto più pragmatico. Alcune cose che propongono sono compatibilissime con la struttura economica che abbiamo ora, mentre altre… beh… altre sono decisamente più utopiche ma sempre in relazione con il sistema economico attuale. E' come se avesse ipotizzato un update di questo mondo!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: