Skip to content

Se il buongiorno si vede dal mattino… torno a letto!

Il ragazzo stamattina s’è svegliato male. Ma molto! Del tipo che nell’ora di permanenza casalinga non ha fatto altro che strillare/piangere/urlare/lamentarsi e non è detto un’opzione per volta. tranne mentre si ciucciava il latte e si sbaffava la crostata.
Maritozzo s’è un po’ alterato. Cerca sempre si fare il vago e trattenersi ma quando si incacchia con Matteo gli viene proprio una faccia apposita, che si vede da lontano un miglio quanto gli girano.
Io? Calma serafica, posso prendere il posto del maestro Yoda.
Porto il pupo al nido: devo dirvelo che non mi ha salutato con un sorriso? No, ecco. Si prevede un pomeriggio poco sereno. Devo pure portarlo con me a fare la spesa che dentro il frigo si inizia a sentire l’eco.
Parto per andare al lavoro e:
1. Mi piglio un vaffa da quello dietro di me perchè, a differenza delle 5 macchine davanti, do un senso allo stop rispettendolo e facendo passare quel povero Cristo che aspettava da un’ora.
2. Ci impiego un’ora e mezza (abbondante) per fare i 40 Km (scarsi) che mi separano dal lavoro. 30 minuti per fare gli ultimi 2 km. Il motivo per cui la strada ad elevato (risata!!!) scorrimento (2° risata più forte!!!) era completamente bloccata non è pervenuto. Manco quello per cui la parte sud di Perugia è intasata veramente!
3. Ho rischiato un incidente per via di una tipa che aveva deciso di cambiare fila senza guardare. S’è fermata a 5 cm dalla mia fiancata dopo che mi sono attaccata al clacson. S’è messa a ridere…
4. Ho rischiato un altro incidente causa un decelebrato che si è infilato – contro mano- nello spazio lasciato libero dagli altri automobilisti per far passare tre camionette della polizia penitenziaria che correvano manco andassero a catturare Sirus Black!

Ora, ciò nonostante mantengo la calma Yedi e vado avanti. Non ho avuto ancora il coraggio di controllare la posta. Se tanto mi da tanto c’è qualche richiesta assurda, tipo finire per domani un lavoro che dovrebbe scadere tra un mese.

Ora, viste le premesse della giornata vi comunico che io stasera mi strato sul divano (voce del verbo stratare) a guardare One upon a time e NON stirerò NON cercherò di finire di aggiornare le lezioni, che mi hanno cambiato il corso per la 4° volta in 4 anni, NON piegherò mutande, NON aggiusterò calzini. Anzi forse mi metto lo smalto. Oppure finisco il maglione (per me!) iniziato che la Scimmietta aveva 2 o 3 mesi (!). Il fato può esser così gentile da non mandare ulteriori sfighe dopo le 21:10? Grazie, eh!

Annunci
Senza categoria

14 Comments »

  1. ahahahah, ho letto subito questo post perchè siamo sulla stessa barca sta mattina… anche il mio pargolo aveva una luna sta mattina, di quelle che ti fanno proprio pensare: che figlio adorabile! E poi il marito che è uscito portandosi via le mie chiavi della macchina, io che appena uscita di casa finisco con tutti e due i piedi nell'unica pozzanghera versione lago che c'era (e ho le ballerine), la suocera che mi avvisa che oggi deve farsi le unghie quindi non può gardarmi il pupo, cara lei, il marito che mi richiama due ore dopo e si arrabbia pure perchè lo insulto per aver preso le mie chiavi… sono solo le 12… speriamo bene!

    Mi piace

  2. grande respirazione zen per 2 minuti funziona ma poi il traffico e l'ufficio spazzano la piccola serenità acquisita e mi dico sempre: ma perchè solo io devo pazientare?!?! noi mamme comunque dobbiamo avere molta ma molta pazienza…questo periodo sono la mamma cattiva xhè ho detto ai miei twins che devono aspettare natale per ricevere una altra “spilla” di regalo che ormai con i giochi che hanno accumulato tra un pò ci serve una altra camera!

    Mi piace

  3. Cestino stamattina si e' alzato con tutti i malesseri dell'enciclopedia pediatrica. Niente asilo, ma la nonna non c'e e così lo porto in ufficio. Ci metto un'ora circa per arrivarci, (Perugia sud e' costantemente intasata) e becco anche 5, e dico 5, camioncini dell'anas che intasavano una corsia per togliere alcune foglie cadute dai rami. In ufficio con Cestino succede di tutto. All'' uscita. La mia auto e' bloccata da un'altra parcheggiata in doppia fila. Del proprietario non c'è traccia. Ricompare dopo un quarto d'ora e dice:” oh scusa non mi ero accorto che ti bloccavo!!!!” …..visto la presenza di Cestino, non ho potuto dire parolacce. Ora siamo a casa, stiamo aspettando l'ipernonna che dice ritarderà per impegno improvviso. …..ah sta iniziando anche a piovere!!!!!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: