Skip to content

Lutto

Fino ad oggi ero stata molto tentanta di scrivere qualcosa sul terremoto in Emilia, ma mi ero sempre trattenuta, per paura di scrivere qualche banalità più urticante che consolante. Oggi, però, giornata di lutto nazionale non posso non scrivere tutta la mia solidarietà. Può sembrare strano a chi non nasce in zone ritenute sismiche, ma si può convivere con i terremoti. E lo dico, da umbra, con cognizione di causa. La prima scossa l’ho sentita in una soffitta a 5 anni, l’ultima forte al terzo piano con il pancione. Mi ricordo quando è toccato a noi e so cosa significa vivere con il terrore di un’altra scossa e un’altra ancora. Razionalizzare aiuta ma a non tutti viene immediato o spontaneo. La solidarietà e la vicinanza, però, almeno possono scaldare un po’ il cuore. Mai come oggi mi sembra che “Stai su” sia l’augurio più adatto.

Annunci
Senza categoria

2 Comments »

  1. Non so cosa sia la cosa migliore da dire, di certo la cosa migliore da fare è non farli sentire abbandonati! Oltre agli SMS vorrei trovare qualche microprogetto ben documentato e documentabile a cui dare il mio minuscolo aiuto, così che i soldi non si perdano in rivoli poco trasparenti (vedi esperienza dell'Aquila).
    Ciao e comunque è molto delicato il tuo pensiero

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: