Skip to content

i-cook: polpettine pesce e verdure

A parte questo breve periodo di inappetenza, non è che il patatone vada molto d’accordo con le verdure. Anzi. Alla faccia del suo soprannome odia le patate e mal sopporta le loro amiche! Tranne le fave (quelle sono quasi l’unica cosa che mangia anche in questi giorni!). La fortuna è che a fregarlo è un attimo: nel passato mangia qualsiasi cosa (forse anche copertoni usati, ma non credo proverò!) ma anche nascoste in sughi e polpette va benissimo! Sfruttando la sua  passione per il pesce (forse sono munita dell’unico bambino al mondo fish addicted!) e copicchiando una ricetta di cuoco Danilo (si, quello della Melevisione!) ecco una ricettina facile facile per le polpettine pesce e verdure! Le dosi van bene per 1 piccolo e 2-3 grandi affamati oppure 2 piccoli e 2 grandi normo-famelici. Sono, infatti, sfiziosette e potete propinarle anche agli adulti (leggi il papozzo). Il maritozzo finora non s’è mai lamentato!


Ingredienti
400 g nasello (cuori o filetti)
1 patata media o due piccoline
1 carota
1 costa di sedano
1 zucchina
opzionale: una manciatina di piselli
1 cucchiaio di parmigiano
1 uovo
pan grattato a volontà
Ovviamente le verdure possono essere modificate all’occorenza: io però non toglierei la patata altrimenti rischiate siano più utili nelle sassaiole di quartiere!
Di solito non aggiungo sale perchè c’è il parmigiano, al massimo una puntina sulle verdure, ma io cucino così sciapo che se era per me l’ipertensione era già morta di fame da un pezzo!

Fate a pezzetti le verdure e mettetele a cuocere nella vaporiera. Sconsiglio di lessarle perchè secondo me prendono un po’ di amaro.
A parte, fate cuocere al vapore il nasello: io che son pigra lo metto insieme alle verdure dopo circa 20 minuti di vapore.

Una volta che tutto sarà bello stracotto (per star sicuri!) iniziate a frullare. Potete anche non usare il frullatore, ma in questo modo siete sicure che eventuali spine siano triturate. Aggiungete mescolando l’uovo e il parmigiano. Poi a seconda del grado di umidità del composto aggiungete il pan grattato. Deve staccarsi facilmente dalle mani cercando di fare la polpetta.
A questo punto: fatene polpette! Volendo credo venga bene anche con un polpettone unico. Sulla grandezza fate ad occhio: io le faccio come delle prugnone, più o meno.

 Le polpette devo poi essere passate nel pan grattato.

© 2012 ma la notte no!
Cuocetele a 180°C con un filo di olio. Per quanto tempo? Bella domanda: io applico un criterio, come dire… occhio metrico! Devono dorare (non so se si vede molto la differenza tra le due foto!).
Il ragazzo di casa se le sbaffa sempre di gran gusto! Tra l’altro sono buone anche tiepide/ fredde: per l’estate l’ideale, se preparate prima o poi scaldate al micro o al fornetto. E visto che c’è tutto fanno da piatto unico.

Buon appetito!

Annunci

6 Comments »

  1. Sembran proprio buone! E le posso fare anche a Lollino perchè gli ingredienti li ho già introdotti nello svezzamento!Anche a Lollino piace il pesce, pure spruzzato di limone…. Beh, veramente a Lollino piace tutto fin'ora! Ultimamente però non beve più tutto il suo latte… Sarà il caldo, la febbre appena passata… o forse si è un po' stufato, mah!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: